logo
logo
Login
IMG_3436

Università di Parma

L’Ateneo di Parma ha una consolidata tradizione nella didattica e nella ricerca in ambito bioinformatico.  L’insegnamento denominato Biochimica computazionale, attivato per la Laurea a ciclo unico in Biologia nel 2001, è stato in ordine temporale uno dei primi corsi di bioinformatica nelle università  italiane. Da allora, l’insegnamento della bioinformatica è stato svolto senza soluzione di continuità nelle Lauree del nostro Ateneo. Attualmente, l’offerta formativa dell’Università di Parma prevede un corso obbligatorio di Abilità  bioinformatiche per la Laurea triennale in Biologia e un corso obbligatorio di Bioinformatica per la Laurea Magistrale in Biologia Molecolare oltre ad un corso obbligatorio di Bioinformatica per la Laurea Magistrale in Biotecnologie Industriali. La ricerca in ambito bioinformatico nel nostro Ateneo è iniziata nei primi anni ’90, grazie a studi pionieristici rivolti all’analisi degli elementi non codificanti trascritti dalla polimerasi III. Tra i risultati raggiunti da queste ricerche vi sono l’identificazione del complemento dei geni per tRNA nel primo genoma eucariote  e la definizione di regole di vacillamento nel codice genetico sulla base dei dati genomici. Gli interessi e le tematiche di ricerca si sono arricchite nel corso degli anni, spaziando dalla partecipazione a progetti di sequenziamento genomico, all’analisi di dati massivi di RNA-seq, a studi di struttura e dinamica molecolare. Un elemento caratterizzante della ricerca bioinformatica del nostro Ateneo è l’integrazione di approcci computazionali e sperimentali per la definizione di funzioni in geni e proteine.  Cinque gruppi di ricerca del nostro Ateneo, afferenti a tre diversi Dipartimenti (Bioscienze, Fisica e Scienze della Terra, Matematica e Informatica) hanno aderito alla manifestazione d’interesse per la partecipazione al consorzio Elixir-Ita:

  • Dipartimento di Bioscienze -Laboratorio di Biochimica, Biologia Molecolare e Bioinformatica
    • Predizione funzionale di geni e proteine (R. Percudani)
    • Network analysis di profili di espressione (S. Ottonello, B. Montanini)
    • Analisi computazionale di retrotrasposoni nel genoma umano. (G. Dieci, D. Carnevali)
  • Dipartimento di Fisica e Scienze della Terra -Sezione di Biofisica
    • Studi strutturali e dinamici di sistemi proteici (E. Polverini)
  • Dipartimento di Matematica e Informatica
    • Predizione di struttura di proteine attraverso programmazione a vincoli (A. Dal Palù)
< Novembre 2017 >
lunmarmergiovensabdom
30 31 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 1 2 3
venerdì 24

Non ci sono eventi in programma

NEWS
eventi
TRAINING