logo
logo
Login
weblogo1

INFN

L’Istituto Nazionale Italiano di Fisica Nucleare e delle Particelle (INFN) è stata fondato nel 1951 ed è un’organizzazione di ricerca governativa con 20 divisioni, 4 laboratori nazionali e tre centri nazionali sparsi in tutta Italia. La sua missione è quella di promuovere, coordinare e finanziare la ricerca in fisica nucleare, particellare e delle alte energie in Italia.
Fin dalla sua nascita, l’INFN sviluppa soluzioni ICT innovative aperte per le proprie avanzate richieste di calcolo da parte delle applicazioni di computing e software distribuite. Ha una esperienza di eccellenza sulle tecnologie Grid e cloud, dopo aver promosso e partecipato, con ruoli di leadership, molti dei grandi progetti finanziati dalla CE che hanno portato alla realizzazione dell’infrastruttura European Grid (EGI). Il middleware Grid, basato su standard e protocolli aperti e tecnologie di sicurezza di alto livello, fornisce ai ricercatori un accesso integrato ai sistemi di calcolo e di storage, eterogenei e di proprietà di varie istituzioni, che istituisce un nuovo paradigma scalabile, replicabili in altri settori della società (e-Government).
Il middleware utilizzato in quasi tutti i 350 EGI Data Center è stato progettato, sviluppato e rilasciato da EMI progetto europeo (European Middleware Initiative), dove INFN è stato uno dei principali partner. INFN sviluppa e fornisce molti dei componenti chiave per le operazioni di EGI.
INFN ha sviluppato un portale generico per l’accesso alle risorse di calcolo grid e cloud, nonché un framework generale che consente l’attuazione di scientific gateway per molte comunità di utenti differenti. I portali utilizzano autenticazione federata basata su SAML, e possono integrare le autorità di certificazione on-line e i certificati di “robot”.
INFN ha un ruolo di primo piano in due progetti nazionali (PRISMA e Open City Platform), che coinvolgono un gran numero di ICT imprese italiane, finanziato dal Ministero dell’Istruzione e della Ricerca italiano e appartenenti al framework Smart Cities and Communities. L’obiettivo in questi progetti è quello di sviluppare un cloud open source che supporti soluzioni in grado di federare diversi servizi cloud forniti dalle istituzioni pubbliche e aziende private. INFN ha la responsabilità dello sviluppo della piattaforma open source IaaS federata e un ruolo chiave nello sviluppo di una PaaS specifica per la Pubblica Amministrazione. In questo contesto, INFN trae profitto dalla grande esperienza sviluppata con il middleware di griglia, basato su standard e protocolli aperti e tecnologie di sicurezza di alto livello. Questa soluzione di Cloud open source e federata basata su standard mira a consentire diversi attori (imprese private, istituzioni accademiche e di ricerca, istituzioni del settore pubblico) di essere pronti a fornire servizi efficienti, a basso costo e basati su standard per le varie amministrazioni pubbliche italiane. Nell’ambito del progetto Recas, un progetto nazionale finanziato dal Ministero dell’Istruzione e della Ricerca italiano, INFN sta ampliando la propria infrastruttura di calcolo distribuito in quattro centri del sud Italia: Bari, Catania, Cosenza e Napoli. L’infrastruttura, il cui utente principale rimane Fisica delle Alte Energie, è destinato a fornire sostegno ad altre comunità in settori strategici della scienza: Fisica, Medicina, Biotecnologie e ambiente.
INFN è attualmente leader del progetto H2020 INDIGO-DataCloud (INtegrating Distributed data Infrastructures for Global ExplOitation) che mira a sviluppare una piattaforma di dati e calcolo destinata a comunità scientifiche, in grado di usare su hardware diverso, e al provisioning su e-infrastrutture ibride (privati ​​o pubblici). Sviluppo di una piattaforma basata su software open source, senza vincoli di Infrastructure elettronica a cui accedere (public o commerciale, GRID / Cloud / HPC) o di software di base usato. INDIGO-DataCloud è un progetto di 11M € di bilancio e 26 diversi partner sia enti pubblici che privati.

L’INFN è anche coinvolta da molti anni nel supportare altri use-case scientifici con le stesse tecnologie di calcolo utilizzate per i propri esperimenti. In quest’ottica l’INFN è stata coinvolta in vari progetti e attività di ricerca con gruppi di bioinformatica, in particolare nel contesto di Elixir e LifeWatch.

 

< Settembre 2017 >
lunmarmergiovensabdom
28 29 30 31 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 1
mercoledì 20

Non ci sono eventi in programma

NEWS
eventi
TRAINING